Spiacente, non sei il mio tipo - Anna Zarlenga

Spiacente, non sei il mio tipo

By Anna Zarlenga

  • Release Date: 2019-03-08
  • Genre: Romanzi rosa
  • Size: 515.22 KB
Score: 3.5
3.5
From 169 Ratings

Alternative Downloads

Server Link Speed
Mirror [#1] Spiacente, non sei il mio tipo.pdf 49,489 KB/Sec
Mirror [#2] Spiacente, non sei il mio tipo.pdf 44,600 KB/Sec
Mirror [#3] Spiacente, non sei il mio tipo.pdf 21,198 KB/Sec

Description

Lo vorrai rileggere altre mille volte 
Romantico, ironico e sorprendente

Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei lavora come ricercatrice all’università, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, ha forme morbide ed è poco appariscente, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza non hanno nulla in comune se non, a quanto pare, un’indiscussa antipatia per i matrimoni. Ed è proprio a una cerimonia di nozze che si conoscono e hanno modo di trovarsi insopportabili a vicenda. La reciproca e dichiarata incompatibilità non impedisce loro di dare inizio a un battibecco che li porta, un po’ per sfida, un po’ per gioco, a oltrepassare il limite… Ma nessuno dei due dà peso alla cosa: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. I piani del destino sono però ben altri. Dopo una vita passata a dissipare soldi senza realizzare granché, Teo è costretto dal padre a riprendere a frequentare l’università: in caso contrario potrà dire addio al suo lavoro nell’azienda di famiglia. E il caso vuole che una delle sue docenti sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta mesi prima a un matrimonio…

«Non è assolutamente il mio tipo, ma non sopporto l’idea di farmi rifiutare.»

Hanno scritto dei suoi libri:
«Era una vita che non ridevo così tanto leggendo un libro.»

«Ormai posso affermare che quest’autrice è diventata una delle mie preferite. Le sue storie non deludono mai.»

Anna Zarlenga

nata a Napoli nel 1979, è laureata in Lettere moderne. Insegnante e madre a tempo pieno, blogger e lettrice per diletto, ha cominciato a sperimentare la scrittura un po’ per gioco. Da quel momento non si è più fermata.

keyboard_arrow_up